Joel on Software

Joel on Software   Joel sul software

 

Altri articoli da "Joel on Software" in italiano

Altri articoli da "Joel on Software" in inglese

Scrivi all'autore (solo in inglese)

JOEL E IL SOFTWARE

 

Lettera sulle strategie V
mercoledì 12 giugno 2002

Pensando al principio microeconomico dei complementari, ho notato alcuni aspetti interessanti sul software open source che vi propongo: molte società che investono grandi capitali per sviluppare software open source lo fanno perchè è una buona strategia di business, non perchè improvvisamente hanno smesso di credere nel capitalismo per convertirsi al freedom-as-in-speech (“libero” come la libertà di parola). Lettera sulle strategie V

Il segreto dell'Iceberg, Rivelato
mercoledì 13 febbraio 2002

"Non capisco cosa vi sia che non va nella mia squadra di sviluppatori", pensa fra sé e sé il presidente dell'azienda. "Le cose andavano così bene quando abbiamo iniziato questo progetto. Per le prime due settimane, lavoravano coma matti e hanno prodotto un ottimo prototipo funzionante. Ma da allora le cose sembrano essere rallentate fino ad avere un passo da lumaca. Non stanno più lavorando intensamente." Sceglie tra le sue mazze da golf un Driver Callaway Titanium; ordina al cameriere una limonata fresca. "Forse se licenzio un paio di lumaconi fra loro questo metterà agli altri il fuoco!"

Fuoco e Movimento
domenica 6 gennaio 2002

Molti dei miei giorni sono cosi: (1) arrivo al lavoro (2) controllo la posta, navigo in Internet, etc. (3) decido che posso andare a pranzo prima di cominciare a lavorare (4) torno da pranzo (5) controllo la posta, navigo in Internet, etc. (6) finalmente decido che devo cominciare … (7) controllo la posta, navigo in Internet, etc. (8) decido di nuovo che devo davvero cominciare…… (9) carico il maledetto editor e (10) scrivo codice senza fermarmi sino ad accorgermi che sono già le 19.30.
In alcune situazioni tra il passo 8 e o il passo 9 ci può essere qualche intoppo, perché non è che riesca sempre a trasporre questa abitudine.

I Big Mac contro The Naked Chef
giovedì 18 gennaio 2001

Confrontiamo un cuoco di McDonald's, che segue una serie di regole alla lettera e non sa nulla di cucina, con un genio come "The Naked Chef", il simpatico Jamie Oliver. (Se hai deciso di lasciare questo sito adesso e seguire quel link per vedere i video tipo MTV di "The Naked Chef" che fa una salsa aglio e basilico, hai la mia benedizione. Vai in pace.) I Big Mac contro The Naked Chef

Il Test Joel: codice migliore in 12 passi
mercoledì 9 agosto 2000

Hai mai sentito parlare di SEMA? È un metodo particolarmente esoterico per misurare la qualità di una squadra di sviluppatori di software. Ti ci vorrebbero circa sei anni solo per capire quella roba. Per questo mi sono inventato un test personalissimo e decisamente irresponsabile per valutare la qualità di una squadra software. La buona notizia è che ci vogliono circa 3 minuti. Con tutto il tempo che risparmi puoi laurearti in medicina.

Cose da non fare mai, parte I
giovedì 6 aprile 2000

C'è un motivo sottile per cui i programmatori vogliono sempre buttare via il vecchio codice e ricominciare. Pensano che il vecchio codice sia un casino. Ed ecco un osservazione interessante: probabilmente si sbagliano.

Lezione di strategia II: l'uovo e la gallina
venerdì 24 marzo 2000

Se il vostro mestiere è quello di creare nuove piattaforme è probabile che prima o poi incontriate quello che è comunemente noto come il problema dell'uovo e della gallina. Nessuno comprerà il vostro sistema finche non ci sarà del buon software, e nessuno scriverà software per la vostra piattaforma finché non avrete un'ampia base installata. Oooops.




Joel Spolsky è il fondatore della Fog Creek Software, una piccola ditta di software a New York. Laureato alla Università di Yale, ha lavorato come programmatore e manager presso Microsoft, Viacom e Juno.


I contenuti di queste pagine esprimono opinioni personali dell'autore.
I contenuti sono Copyright  ©1999-2005 di Joel Spolsky. Tutti i diritti riservati.

FogBUGZ | CityDesk | Fog Creek Software | Joel Spolsky